MTB and a digital [compact] camera

Itinerari e piccoli viaggi con una mountain bike e una fotocamera compatta

Freno a disco posteriore di mountain bike

Come ci muoviamo? In macchina, in treno, a piedi... o in mountain bike?

Tutti i mezzi di locomozione vanno bene per fotografare. Alcuni forse vanno meglio di altri, anche se più inconsueti. E questa è la premessa alle fotografie di Tiziano Terzani che, viaggiano a piedi e in treno piuttosto che scegliere l'aereo, riscopre l'Asia della gente comune. Nel 1976 un indovino cinese predice a Terzani che nel 1993 correrà un rischio di morte e gli sconsiglia l'uso dell'aereo. Terzani lo prende in parola, e chiede al giornale presso il quale lavora - il settimanale tedesco Der Spiegel - di poter lavorare per l'anno 1993 senza utilizzare l'aereo. Riscopre così i viaggi in treno e in nave e si reca nel Laos, in Thailandia, Birmania, Cina, Singapore, Indocina, Mongolia e Russia dove rinuncia alla velocità del trasferimento da un luogo ad un altro, rinuncia alle comodità delle grandi metropoli, ma ritrova la semplicità dei piccoli centri e della gente che vi abita - tutta la storia è ben documentata nel libro Un indovino mi disse, RL libri, 1995, pp. 428.

Fatta questa premessa - d'obbligo - e specificato che io non sono certo un Tiziano Terzani, ho comunque trovato anch'io un mezzo che amo utilizzare accompagnato da una delle mie fotocamere digitali. La mountain bike è per me un mezzo utile e divertente per venire a contatto con frammenti della realtà del territorio dove vivo.

Senza nessuna pretesa di artisticità - ma anzi in chiave ironica e giocosa - vi presento in questa pagina alcuni miei itinerari in compagnia di una buona MTB e di una scarsa compatta digitale. Buona lettura e visione!

Scegli uno degli itinerari qui sotto