Fotocamere Polaroid - Stati Uniti

Breve storia dell'azienda e delle sue fotocamere

Polaroid 420

Questa azienda americana merita sicuramente un accenno. Polaroid nel 1972, quando venne lanciata la SX-70: essa non era in assoluto la prima macchina fotografica a sviluppo istantaneo dell’azienda, visto che già dal 1947 – con la Land Camera Model 95 – si era esplorato questo settore, ma solo con questo nuovo modello il sistema cominciò a produrre fotografie di buon livello, che non lasciavano residui chimici sulle mani e facili da ottenere.

Fu, appunto, una rivoluzione: mai nella storia della fotografia era stato possibile un passaggio così immediato tra la scena immortalata dentro all’obiettivo e la stampa della stessa scena su carta.

La Polaroid non fu solo una macchina fotografica, ma il simbolo di un'epoca e uno strumento di espressione artistica. Venne utilizzata da Andy Warhol, Helmut Newton, Nobuyoshi Araki e molti altri. Per i suoi effetti di vignettatura - dovuti all'utilizzo di obiettivi molto spesso di plastica, può essere considerata una antesignana della odierna lomografia.


Alcune delle fotocamere prodotte da Polaroid

Polaroid 103
  • Polaroid 103
Si ispirava alle vecchie macchien fotografiche a soffietto. Fu prodotta nel 1965 e disponeva di esposimetro, messa a fuoco regolabile e telemetro, flash dedicato con contatto di sincronizzazione, regolazione manuale della luminosità, mirino galileiano. L'ottica era di tre elementi in vetro, con diaframma da F/8.8 a F/42.
Polaroid Colorpack 80
  • Polaroid Colorpack 80
Prodotta dal 1971 al 1976. Era dotata di esposimetro, di selettore per regolare la lumnosità delle foto, di regolazione della messa a fuoco su scala metrica. Sul retro della macchina era presente una guida che spiegava l'utilizzo della macchina fotografica. Utilizzava pellicole Polaroid 100 o Fuji FP-100.
Polaroid SX 70
  • Polaroid SX 70
Fu progettata da Henry Dreyfuss. La pellicola che utilizza e la SX-70 Land - dalla quale prese il nome.
Venne prodotta in diverse varianti dal 1972 al 1981. La versione SX-70 Sonar OneStep fu la prima ad utilizzare un sistema sonar per valutare la distanza del soggetto ed impostare di conseguenza la messa a fuoco.
Polaroid Revue 1001
  • Polaroid Revue 1001
1976. Dotata di regolazione manuale dell’esposizione, attacco flash, obiettivo da 103mm.
Polaroid 1000
  • Polaroid 1000
1977. È forse il modello di maggiore successo della Polaroid.
Utilizza la pellicola PX70 e può stampare foto a colori di formato quadrato - 8x8 cm. Con un funzionamento molto semplice, la Polaroid 1000 dispone di indicatore del numero delle foto rimanenti, pulsante di scatto di colore rosso, esposimetro a regolazione manuale, possibilità di attaccare un flash esterno che viene montato sopra la macchina.
Polaroid One Step
  • Polaroid One Step
1978. Con messa a fuoco manuale, viene denominata anche Rainbow, per la striscia ad arcobaleno in mezzo al corpo della macchina.
Polaroid Sun 600
  • Polaroid Sun 600 LMS
1983. Tra le varie Polaroid, la Sun 600 LMS è un modello di fascia alta.
È dotata di obiettivo con lente di plastica con focale di 109mm, otturatore a controllo elettronico, regolazione manuale della luminosità, flash automatico.
Stampa in dimensioni 8x8cm con pellicola PX600.
Polaroid One 600
  • Polaroid One 600
Prodotta nel 2004, dispone di flash automatico con sistema di riduzione occhi rossi, autoscatto, compensazione dell'esposizione, obiettivo a due lenti, diaframma F/12.9, piccolo display LCD che mostra il numero delle fotografie mancanti. Pesa 600 grammi, misura 91 x 119 x 157 mm ed è dotata di batteria da 6 volt.
Polaroid 300
  • Polaroid PIC-300
2010. La Polaroid 300 dispone di un flash integrato, 4 regolazioni di scena, un vano per inserire le pellicole ed è alimentata da quattro pile alcaline.
Stampa foto di dimensioni 4,6x6,2 cm. Disponibile nei colori nero, azzurro, viola, rosso.
Polaroid Social Matic
  • Polaroid Social Matic
2015. Con un design molto “pop”, questa fotocamera introduce la possibilità di condividere le foto fatte su Instagram e altri social network. Dispone di un sensore con risoluzione di 14MP, flash LED frontale e fotocamera frontale da 2MP, utile per gli autoscatti. Sul retro è presente un touchscreen con una diagonale di 4,5".
La fotocamera può essere interamente gestita da un sistema operativo Android e comunica con Wi-Fi, Bluetooth e GPS. Immancabile la possibilità di stampare le foto su fogli Zink di 5 x 8 centimetri.