Tecnica Fotografica

Vivian Maier

Una fotografa ritrovata

Il mistero di Vivian Maier contribuisce al fascino di questa street photographer americana. Poco si sa della sua vita, se non che lavorava come baby sitter e badante a New York e a Chicago.

Estremamente riservata, Vivian Maier realizzò oltre 140.000 scatti, tra stampe e rullini. Ma non sembrava interessata a mostrare al pubblico la sua produzione fotografica.

La scoperta delle sue foto è avvenuta quasi per caso. John Maloof, scrittore e street photographer americano, si occupava della storia locale del Northwest Side di Chicago. In un'asta pubblica acquistò pper 38 dollari circa trentamila negativi e altri oggetti da collezione. Gli oggetti provenivano da un deposito – l'affitto non era stato pagato.

Seppur scattate decenni or sono, le fotografie di Vivian Maier hanno molto da dire sul nostro presente. [...] Maier si dedicò alla fotografia anima e corpo, la praticò con disciplina e usò questo linguaggio per dar struttura e senso alla propria vita conservando però gelosamente le immagini che realizzava senza parlarne, condividerle o utilizzarle per comunicare col prossimo. (Marvin Heiferman)
  • Vivian Maier

John Maloof (a cura di)
Vivian Maier. Una fotografa ritrovata

  • Contrasto
  • 2015
  • Roma
  • 288 pagine
  • 39,00 euro