LA FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA

Giovane disciplina nata nel XIX secolo, la fotografia si è imposta come Arte. Ma nell’epoca dei nuovi media come è mutato il suo significato e il suo approccio verso il reale?

Raccogliendo le esperienze artistiche dagli anni Sessanta fino ad oggi, Poivert cerca di rispondere alle domande più insistenti che fanno della fotografia un’Arte. Cosa vediamo? Come lo vediamo? Che rapporto esiste tra finzione e realtà? Come si pone la fotografia artistica rispetto alla fotografia pubblicitaria? E cosa è cambiato dagli anni Ottanta al nuovo millennio?

Ricco di stimoli e di interessanti domande sul futuro della fotografia – con l’avvento dei social media siamo diventati tutti fotografi? – questo libro cerca di delineare le vie intraprese dalla fotografia: fotografia storica, documentaria, artistica, pubblicitaria, etc. offrendoci una visione d’insieme del percorso e dei possibili sviluppi di questa giovane Arte.

Il libro è illustrato con le immagine dei maggiori fotografi di fine e inizio millennio: P.Cordier, A. Fleischer, G. Rousse, G. Mérillon, M. Schmidt, S. Ristelhueber, C. Milovanoff, J. Coplans, E. Poitevin, J. Wall, R. Billingham. S. Amand, P. Ramette… e tanti altri.

Se siete interessanti ad un ampio sguardo sul mondo della fotografia, intesa non solo come tecnica, ma anche come comunicazione ed Arte, vi consiglio questo libro, ricco di spunti, domande ed asserzione sul ruolo, la funzione, e lo sviluppo della fotografia contemporanea. Buona lettura.

POIVERT, MICHEL, La fotografia contemporanea, Einaudi, Milano 2011, 239 pagg., ill.
(Tit. or. La photographie contemporaine, Flammarion, Paris, 2010)

 

Michel Poivert insegna alla Université Paris I Panthéon-Sorbonne. Ha pubblicato numerosi libri di fotografia e curato le mostre L’utopie photographique (2004), La Région humaine (2006).