ITALIA by Contrasto

Mi è capitato tra le mani, e anche se del 2003, ve lo consiglio di cuore. Un bellissimo saggio sociale sulla nostra Italia, con le foto che dicono già tutto o buona parte ma, se ce fosse bisogno, i brevi saggi di Guido Furbesco che disambiguano ulteriormente le interpretazioni:

Introduzione di Giovanna Calvenzi
1. Ritratto di un Paese in ginocchio
2. Le immagini del miracolo
3. Gli anni della ricerca e dell’impegno
4. Gli anni Ottanta
5. Oltre i confini

Estremamente drammatiche – addirittura agghiaccianti – le fotografie Seveso (1976) di Mauro Galligani e Carlo Giuliani (2001) di Luca Bruno.

Ottimi i saggi La nascita della visione di Carlo Bertelli, dove si analizza la nascita dei settimanali (1945-1960) in Italia, e Doppie Visioni. In quest’ultimo saggio vengono presentati i lavori di fotografi italiani e internazionali che hanno lavorato a temi simili o in identici posti. Vengono confrontati così i lavori di Henri Cartier-Bresson versus Mario Giacomelli, Paul Strand versus Gianni Berengo Gardin, William Klein versus Mario Carrieri, Carla Cerati versus Raymond Depardon, Herbert List versus Mimmo Jodice, Sebastião Salgado versus Giorgia Fiorio, Roger Ressmeyer versus Antonio Biasiucci, Joel Sternfeld versus Gabriele Basilico, Massimo Vitali versus Martin Parr.

Consigliatissimo!

CALVENZI, GIOVANNA (a cura), Italia. Ritratto di un Paese in sessant’anni di fotografia, Contrasto, 2003, pp. 352

italia_ritratto_paese