Fotografare una gara di motocross

Il Tamron 70-210mm F/4 si dimostra un ottimo medio tele per la fotografia sportiva

Sono andato a Schio al raduno motocross-enduro Off Road. Ho voluto provare il Tamron 70-210 mm F/4 per testarne le capacità di precisione e velocità dell’autofocus... e non solo. Perché una delle variabili che non avevo tenuto in considerazione era... la polvere. Non ero mai stato prima d’ora ad un raduno / gara di motocross nazionale, e non avevo idea di quanta polvere si alzasse dal percorso. Mettiamoci poi il vento, non forte per fortuna, e la posizione infelice dedicata ai fotografi – sottovento! – e capite che la tropicalizzazione del Tamron 70-210 mm è stata fondamentale per evitare che tanta polvere entrasse nella mia reflex – una D500.

Per capire meglio cosa si alzasse da quel campetto vi mostro qui sotto due foto esplicative.

La polvere sollevata dalle moto in competizione

La polvere sollevata dalle moto

Tanta polvere così non ne avevo mai vista. Mi sono tornate alla mente alcune scene del film Interstellar – se qualcuno l’ha visto capirà al volo. In alcuni casi ho dovuto cestinare alcune foto e spostarmi da dove stavo fotografando perché la polvere creava una foschia che smorzava brillantezza e luminosità dei colori.

Ma andiamo avanti. Devo dire che il Tamron 70-210 mm si è comportato molto bene. Pratico ed ergonomico da impugnare senza necessità di un cavalletto, ottimo sistema VC e. vista la bella giornata di sole, nessun bisogno di utilizzare tanta luminosità: la maggior parte delle foto le ho fatte con focale F/8 o F/5.6. Ho utilizzato la focale più luminosa (F/4) solo per alcuni scatti.

Salti

Nel motocross i salti sono uno degli elementi di maggior attrazione. E per fare delle buone foto non occorre solo un buon obiettivo, ma anche una buona posizione. Ho dovuto adattarmi nel cercare – nel polverone generale – la posizione meno peggio.

Ma a parte la qualità delle mie foto – che lascio a voi giudicare senza troppe pretese da parte mia – vorrei comunque elogiare questo piccolo ed economico tele-zoom della Tamron, che ha saputo mettere a fuoco nel momento giusto, con una buona nitidezza e con i colori a cui la Tamron ci ha abituati. Ecco quei sotto alcune foto di salti.

I salti nel motocross

I salti nel motocross

I salti nel motocross

I salti nel motocross

Particolari

Un medio tele come il Tamron 70-210 mm F/4 si utilizza anche per cogliere qualche particolare della manifestazione. Questo è il vantaggio delle focali così ampie. Lo si può utilizzare per una scena d’insieme (a 70mm) o per dei particolari (sopra i 150mm).

Utilizzando il formato DX (APS-C) della Nikon D500 il mio Tamron 70-210 diventava un 105-315. Prima delle ultime foto che trovate qui sotto, una conclusione è d’obbligo. Mai trovata una lente con un così equilibrato rapporto qualità/prezzo. Aggiungendo il peso contenuto e l’ergonomia posso affermare che questa lente è davvero ben riuscita, e garantisce un’ottima nitidezza, un sistema di autofocus preciso e veloce, un eccelso sistema di riduzione delle vibrazioni (VC), un’estrema portabilità.

Oltre alle foto in questa pagina, guarda altre foto nella Gallery – in formato QHD.

Motocross: particolari

Motocross: particolari

Motocross: particolari

Motocross: particolari

Guarda anche la Gallery in QHD