Brassai


Brassai, pseudonimo di Gyula Halász (1899-1984), è stato un famoso fotografo, scrittore e scultore di origine ungherese. Nato il 9 settembre 1899 a Brassó, Transilvania (ora parte della Romania), Brassai trascorse la maggior parte della sua vita e della sua carriera a Parigi, diventando noto per le sue fotografie iconiche della città.

Dopo aver studiato pittura e scultura all'Accademia di Belle Arti di Budapest, Brassai si trasferì a Parigi nel 1924, dove si dedicò alla fotografia. Durante i suoi primi anni a Parigi, lavorò come giornalista e scrisse per diverse riviste ungheresi. Fu in questo periodo che decise di adottare il nome d'arte "Brassai", prendendo ispirazione dal suo luogo di nascita, Brassó.

Brassai iniziò a fotografare le strade di Parigi di notte, catturando l'atmosfera misteriosa e la vita notturna della città. Le sue immagini spesso ritraevano prostitute, avventori di caffè, lavoratori notturni e altri personaggi della notte parigina. Il suo lavoro era caratterizzato da un approccio realista, ma al contempo poetico e suggestivo, che gli valse l'apprezzamento critico e il riconoscimento internazionale.

Nel 1933, Brassai pubblicò il suo primo libro di fotografie intitolato "Parigi di notte" (Paris de Nuit), che divenne un grande successo e lo rese famoso. Il libro conteneva una raccolta delle sue fotografie più significative, accompagnate da testi scritti dallo stesso Brassai, in cui raccontava le storie dietro le immagini. "Parigi di notte" è ancora oggi considerato uno dei libri di fotografia più importanti e influenti del XX secolo.

Nel corso della sua carriera, Brassai fotografò anche molti artisti e intellettuali parigini famosi, come Pablo Picasso, Henri Matisse, Salvador Dalí e molti altri. Le sue fotografie ritraevano spesso gli artisti nel loro ambiente creativo, fornendo uno sguardo intimo e autentico sulla vita artistica dell'epoca.

Oltre alla fotografia, Brassai scrisse diversi libri e saggi sull'arte e la fotografia, esplorando temi come l'estetica, la creatività e il processo artistico. Le sue opere letterarie, come "The Secret Paris of the 30s" e "Conversations with Picasso", offrono un'ulteriore prospettiva sulla sua esperienza e sulla sua comprensione dell'arte.

Brassai continuò a lavorare come fotografo e scrittore per tutta la sua vita, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti per il suo contributo alla fotografia. Morì il 8 luglio 1984 a Beaulieu-sur-Mer, in Francia, lasciando un'impronta duratura nella storia della fotografia come uno dei grandi maestri del suo tempo. Le sue fotografie sono ancora oggi ammirate per la loro capacità di catturare l'anima di Parigi e per la loro sensibilità estetica unica.

Le vite dei fotografi