Consigli di lettura

Willy Ronis

Le regole del caso

Ho scelto di mettere questo libro nella categoria Saggi piuttosto che Tecnica, perché quello che ci racconta Ronis ha più a che fare con l'esperienza e l'approccio di fare fotografia piuttosto che sulla tecnica in senso stretto – diaframmi, obiettivi, tempi di posa, ecc. anche se questi consigli non mancano di certo.

È un libro che ho trovato molto istruttivo e pratico, scritto con la voglia e il desiderio di chi sa – perché è il suo mestiere – come la fotografia possa comunicare oltre la sua immagine.

Riccamente illustrato con 194 immagini in bianco e nero, ho apprezzato soprattutto i provini a contatto mostrati che hanno poi portato alla scelta dell'immagine finale. Ma, come dicevo, il libro non è solo una serie di immagini, ma consigli e osservazioni che vanno nella direzione di una profonda riflessione sulla fotografia e sul suo ruolo nella società, sia che si tratti della società del passato che quella del futuro.

In cinque parole chiave – Pazienza, Riflessione, Caso, Forma e Tempo – Willy Ronis ci regala un’appassionante lettura della propria opera. Mostrandoci i provini a contatto dai quali sono nate le sue opere migliori, il fotografo ci illustra il percorso che porta all’immagine finale, quella che lui stesso considera, per sua scelta, la più riuscita ed equilibrata. “Fotografare sottintende un’intenzione, è un atto volontario, dettato da una motivazione individuale”, sottolinea Willy Ronis. "Alla domanda che cos’è una foto riuscita?, mi accontento, in mancanza di meglio, di rispondere: quella con cui sono riuscito a comunicare l’emozione che l’ha fatta nascere Una foto riuscita è anche un certo valore aggiunto, non previsto in anticipo, atteso con trepidazione, mai sicuro, ma senza il quale il lavoro della famiglia dei fotografi cui appartengo, non sarebbe che una pallida constatazione di una banalità senza rilievo."

Come scrvive l'autore nella prefazione:

Il libro è concepito come un viaggio immaginario che inizia nel centro delle nostre città e ci conduce più lontano, nei sobborghi, in periferia, nelle aree abbandonate, nelle zone industriali, nel cuore nero della notte per portarci fino al mare. Un percorso arricchito di consigli sull'attrezzatura fotografica e gli interventi di post produzione.

Willy Ronis, nato a Parigi nel 1910, muore all’età di 99 anni l’11 settembre del 2009. Con Henri Cartier-Bresson e Robert Doisneau è all’origine del cosiddetto movimento dei “fotografi umanisti” che hanno fatto grande la fotografia francese del dopoguerra. Ronis ha fotografato soprattutto la vita quotidiana: le scene di strada, i quartieri della sua città, Parigi, il mondo del lavoro, cercando sempre di trasmettere una emozione particolare e uno sguardo delicato e amichevole.Tante sono state le mostre e i riconoscimenti che ne hanno decretato la grandezza. Tra questi, ricordiamo la grande esposizione retrospettiva che nel 2005 il Comune di Parigi gli organizzò all’Hotel de la Ville.


Le regole del caso

Willy Ronis

Le regole del caso

Edizioni: Contrasto, Milano

Data di pubblicazione: novembre 2011

Pagine: 176, ill., Brossura

Prezzo: 18,90 euro

EAN: 9788869655999

TecnicaFotografica

Tecniche e consigli per la fotografia e la post produzione.
Dalla scelta della fotocamera, alla scelta degli obiettivi e degli accessori, fino ai diversi generi fotografici, alle regole della composizione e alle più recenti tecniche digitali.

Capitoli principali