Tecnica Fotografica

Henri Cartier-Bresson e Jacques Henri Lartigue

in mostra a Venezia

Due appuntamenti irripetibili a Venezia, con due nomi che hanno fatto la storia della fotografia: Henri Cartier-Bresson e Jacques Henri Lartigue (1894-1986). La prima mostra si tiene a Palazzo Grassi fino al 20 marzo 2021, la seconda alla Casa dei Tre Oci fino al 10 gennaio 2021.

Henri Cartier-Bresson. Le grand Jeu

È il titolo della mostra di Palazzo Grassi - aperta ogni sabato, domenica e lunedì dalle 10 alle 19, con ultimo ingresso alle 18 - è realizzata dalla Bibliothèque nationale de France e in collaborazione con la Fondation Henri Cartier-Bresson.

La mostra vede la selezione di una cinquantina di opere a scelta tra quelle della "Master Collection" da parte della fotografa Annie Leibovitz, del regista Wim Wenders, dello scrittore Javier Cercas, della conservatrice e direttrice del dipartimento di Stampe e Fotografia della Bibliothèque nationale de France Sylvie Aubenas, e del collezionista François Pinault.

Jacques Henri Lartigue. L'invenzione della felicità

La seconda mostra si tiene alla Casa dei Tre Oci ed è la più ampia retrospettiva mai realizzata in Italia, dedicata al fotografo francese Jacques Henri Lartigue (1894-1986), curata da Marion Perceval e Charles-Antoine Revol.

Vengono presentate 120 immagini, di cui 55 inedite, tutte provenienti dagli album fotografici personali di Lartigue, dei quali saranno esposte alcune pagine in fac-simile.

A queste si aggiungono alcuni materiali d’archivio che ripercorrono l’intera sua carriera, dagli esordi dei primi del ‘900 fino agli anni ’80 e ricostruiscono la storia di questo fotografo e la sua riscoperta.

Un interessante focus è inoltre riservato alle memorie che Lartigue scrisse negli anni ‘60 e ‘70, quando inizia a ricomporre i suoi album nei quali aveva raccolto tutti i suoi scatti. Accompagna la mostra un catalogo bilingue edito da Marsilio.