Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Un grandangolo di qualità superiore per reflex full frame e APS-C

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Carl Zeiss non si smentisce nemmeno per questo grandangolo, e l'esperienza maturata a partire dal 1886 ha sicuramente portato a far convergere in questo bellissimo Distagon 25mm F/2.8 passione, scienza e tecnologia.

La qualità è come sempre di superiore, sia dal punto di vista ottico che da queello meccanico. Interamente in metallo (paraluce compreso), con una messa a fuoco manuale così precisa che non fa certo rimpiangere l'autofocus mancante.

E come per lo Zeiss Planar 50mm quello che più appprezzo di questa lente sono i colori che riesce a dare: naturali. Se poi voglio saturarli di più lo faccio in post produzione.

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Lo Zeiss Distagon 25mm senza e con il paraluce in metallo.

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Tra le caratteristiche principali del Distagon 25mm F/2.8:

  • Ottima qualità dell'immagine
  • Meccanica precisa e di lunga durata
  • Precisa messa a fuoco manuale
  • Ottima correzione della distorsione geometrica
  • Riproduzione del colore neutra ed uniforme
  • Eccellente assorbimento della luce di disturbo, e immagini brillanti
  • Ottimo bokeh grazie al diaframma a nove lamelle
Lo Zeiss Distagon 25mm F/2.8 ZF.2 è un obiettivo ideale per architettura, foto paesaggistica e foto di viaggio.
Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Minima distanza di messa a fuoco... quasi da macro!

Esistono due versione dello Zeiss Distagon 25mm (serie ZF.2). La prima risale al 2010, la seconda è del 2011. La differenza sta nella focale: F/2 nel più recente modello, ed F/2.8 nella versione 2006 – quella che qui recensisco. Ma l'altra differenza sta nella minima distanza di messa a fuoco, che nel modello del 2010 è di soli 17 centimetri.

Per essere più precisi, la prima versione del Distagon, con la sua caratteristica di essere un grandangolo con una capacità di fare close-up, risale al 1961. La versione precedente alla ZF.2 – che per intenderci ha i contatti elettronici per la trasmissione di informazioni alla fotocamera – è del 2006.

Utilizzando questo obiettivo prevalentemente per fotografia paesaggistica, ho scelto il modello meno recente perché mi permette di mettere a fuoco in maniera ravvicinata un soggetto in primo piano. Un esempio nelle due foto successive, con diaframma a F/5.6.

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Qui sotto altri due esempi di quanto lo Zeiss Distagon F/2.8 sia in grado di avvicinarsi al soggetto - il rapporto di riproduzione dichiarato dalla Zeiss è di 1:2,3. Ho fotografato un vaso di margherite con focale F/8. Come si può notare l'effetto è quello che normalmente può produrre una lente close-up.

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Bokeh e resa dei colori

Distorsione e aberrazioni cromatiche trascurabili, un ottimo bokeh e soprattutto una resa dei colori naturali. Anche se non si tratta di un F/2, lo sfumato risulta comunque piacevole. Alcune immagini qui sotto possono aiutarvi a capire se anche a voi piace.

Nella prima immagine qui sotto – ingresso al Teatro Olimpico, Vicenza - la focale è a tutta apertura, a F/2.8.

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

In questa seconda immagine l'apertura è F/8.

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Qui sotto altre due foto dove ho ripreso come soggetto le margherite per mostrarvi come lo sfumato sia comunque piacevole e visibilmente diverso con due aperture focali – F/8 e F/2.8.

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Zeiss Distagon 25mm F/2.8

Con le sue nove lamelle arrotondate, lo sfocato dello Zeiss Distagon 25mm F/2.8 è piacevole e morbido, ma soprattutto molto armonioso, come dimostra la resa delle luci sia in primo piano che sullo sfondo.

Nota: quello del bokeh (o sfumato) è una caratteristica che tira in ballo anche il gusto personale e soggettivo del fotografo. Ad alcuni, il bokeh Zeiss potrebbe non piacere... qualcuno potrebbe preferire lo sfumato un po' nervoso degli obiettivi Nikon, ad altri quello più pastoso di alcuni obiettivi Tamron...

Altre qualità dell'immagine

Come per altri obiettivi Zeiss, anche il Distagon 25mm offre un'>ottima nitidezza e un microcontrasto sorprendente. lo si può vedere sia nella foto nel suo complesso, sia andando ad ingrandire una parte della foto.

Mi ha piacevolmente sorpreso la resistenza al flare di questo grandangolo Zeiss. Questo grazie al particolare trattamento delle lenti – rivestimento anti-riflesso T* Carl Zeiss – e all'applicazione, sul bordo delle lenti, di una particolare vernice nera che impedisce che si verifichino riflessi.

La foto che vi presento qui sotto ne può essere un esempio. Il soggetto è stato ripreso volutamente in controsole, ma questo non ha impedito che si verificassero riflessi, né tantomeno che la foto risultasse sbiadita o troppo chiara. Le zone d'ombra si sono mantenute e i colori appaiono vivaci e naturali. La foto – come tutte le altre che vedete in questa pagina e nella Gallery non sono state modificate in maniera massiva in post produzione: solo, in alcuni casi, qualche piccola regolazione delle curve della luminosità.

Zeiss Distagon 25mm e resistenza al flare

Costruzione, peso, ergonomia

Fli obiettivi Carl Zeiss sonno tutti costruiti con materiali di ottima qualità. L'utilizzo del metallo per il corpo dell'obiettivo ha ovviamente come conseguenza l'aumento del peso, ma l'obiettivo risulta comunque ben bilanciato sui corpi DRSL APS-C e Full Frame. A prenderlo in mano si sente appieno la qualità della costruzione e la solidità dell'obiettivo.

Inoltre, rispetto ad altre lenti – ad esempio molte della serie Art della Sigma – il peso (460 grammi) non è certo eccessivo.

Ma la qualità dell'obiettivo si misura anche a posteriori, non solo sul qui e ora! Stabilità, qualità, performance, si mantengono nel corso del tempo anche in caso di uso intenso. Questo significa che a distanza di anni, se non anche di decenni, la loro qualità rimane costante. Lo si capisce dalla cura con la quale Zeiss cura ogni particolare: dall'attacco della baionetta, al paraluce in metallo, alla ghiera di apertura del diaframma fino allo straordinario anello di messa a fuoco, fluido ma allo stesso tempo preciso. Vi posso assicurare che già a prenderlo in mano si percepisce la qualità di questa lente. Quando poi iniziate a fotografare... allora sarà difficile resistere alla tentazione di acquistare un'altra ottica carl Zeiss!

Caratteristiche

  • Focale 25 mm
  • Angolo di campo 81,8°
  • Diaframma Max f/2.8
  • Diaframma Min. f/22
  • Lamelle diaframma 9
  • Schema ottico 10 elementi in 8 gruppi
  • Min. distanza fuoco 0.17 metri
  • Diametro filtri 58 mm
  • Tropicalizzazione No
  • Peso 480 g
  • Dimensioni 64 x 90 mm

Foto di esempio con lo Zeiss Distagon 25mm F/2.8 ZF.2

Tutte le foto sono state scattate in JPG con profilo Adobe RGB.

Prometto di aggiornare le foto con la prima giornata utile di sole, priva di nebbia e foschia, in modo da esaltare al massimo le qualità di quest'ottica. Le foto che vedete qui sotto, infatti, sono state scattate in una giornata con una la presenza di una leggera foschia in lontananza e in un'altra giornata con la presenza di nebbia. Ma ancche in queste condizioni il Distagon non mi ha deluso ;-)

Guarda anche la Gallery in QHD

Ponte di Vidor, Treviso

Foglie in autunno

Lago di Fimon, Vicenza

Parco Querini, Vicenza

Parco Querini, Vicenza

Corso Palladio, Vicenza

Chiesa di Santa Corona, Vicenza

Chiesa di Santa Corona, Vicenza

Chiesa di Santa Corona, Vicenza

Chiesa di Santa Corona, Vicenza

Statue romane

Altri obiettivi per fotocamere reflex