Tamron 70-210mm F4 Di VC USD

Un tele obiettivo da viaggio

Tamron 70-210mm F/4

La domanda con la quale potrei iniziare questo articolo è sicuramente contemplata da molti altri fotografi, amatori o professionisti che siano: perché acquistare un 70-210 F/4?

La mia risposta è sintetica: il Tamron 70-210 mm Di VC USD è compatto, leggero, tropicalizzato, offre delle ottime prestazioni, ha un prezzo contenuto e, non dimentichiamolo, va bene sia per formato Full frame che per formato APS-C (in questo caso, su Nikon, il 70-210 diventa un 105-315 mm). Insomma... è un obiettivo da viaggio.

Leggero da trasportare, pratico da impugnare e, grazie all'ottimo sistema VC (Vibration Compensation), non ha nemmeno bisogno di collare per il treppiede. Lo tirate fuori dal vostro zaino, inquadrate e scattate.

Tamron 70-210mm F4

Queste, in sintesi, le differenze che lo possono far preferire al più rinomato Tamron 70-200 F/2.8 G2. La differenza di dimensioni tra i due obiettivi è chiarita dalle due immagini qui sotto, dove possiamo vedere uno accanto all’altro il Tamron 70-200mm montato su una Nikon D850 e il fratellino 70-210mm montato su una D500.

Tamron 70-210mm e 70-200mm

Ma se fosse solo una questione di peso e di dimensioni il nostro confronto potrebbe finire qui. Il piccolo 70-210mm eredita dal 70-200mm la qualità, la nitidezza, il piacevole bokeh (sfumato) e le ottime performance nella messa a fuoco.

Non è così luminoso come un F/2.8, è vero, e forse solo questo è l’aspetto che ha da invidiare dal suo quasi omonimo 70-200mm. Perché la Tamron, giocando di furbizia, ha aggiunto a questa lente da viaggio – così come l’ho definita in apertura di articolo – 10mm di focale che non fa certo una grandissima differenza... ma la fa, anche in confronto alla concorrenza Canon e Nikon.

Se questo breve incipit ha attirato la vostra attenzione sulle doti di questo obiettivo, allora potete continuare a leggere il resto dell’articolo – e le foto scattate con questa lente. Vediamo più in dettaglio le caratteristiche tecniche del Tamron 70-210mm Di VC USD F/4.

Tamron 70-210mm e 70-200mm

Caratteristiche e performance

Dal design accattivante, come il resto degli obiettivi Tamron G2 – colore nero opaco, minimale, piacevole al tatto – il Tamron 70-210 mm fa della compattezza e della leggerezza i suoi punti di forza. L’obiettivo, lungo 175,5 mm, ha un sistema di zoom interno. In questa maniera la lunghezza fissa del barilotto durante lo zoom permette di avere un baricentro costante che ne aumenta la maneggevolezza e la stabilità.

Dal punto di vista ottico nel Tamron sono presenti 20 elementi (di cui 3 LD, a bassa dispersione, per la riduzione delle aberrazioni cromatiche) in 14 gruppi. Le lenti hanno inoltre un rivestimento al fluoro con eccellenti qualità oleo e idrorepellenti.

Elementi LD nello schema ottico del Tamron

L’assenza di collare (opzionale) è la logica conseguenza della compattezza dell'obiettivo, e dell'ottimo sistema VC di Tamron. Molti si lamentano di questa assenza, ma posso assicurarvi che il collare per il treppiede, per questo modello, è davvero qualcosa in più (opzionale), e che non ne sentirete la mancanza. Anche perché l’ottimo sistema di riduzioni delle vibrazione della Tamron (VC) vi permetterà di scattare anche in situazione di luce non proprio ottimale – il VC vi farà guadagnare 4 stop, anche se sarà necessario alzare un pò gli ISO.

L’ho provato in condizioni di luce scarsa e vi assicuro che il Tamron fa in maniera egregia il lavoro per il quale è stato realizzato.

Nella foto sotto una lepre che saltellava allegramente nel campo antistante Villa Almerico Capra detta La Rotonda, a Vicenza.

Lepre

Generi fotografici per il Tamron 70-210mm

A quale genere fotografico si presta il Tamron 70-210mm?

Paesaggio, Still life, Close Up, ritratto. Pur essendo un F4 lo sfumato è molto piacevole, soprattutto se utilizzato ad una focale superiore ai 100 mm.

Anche per la fotografia sportiva – o almeno per alcuni generi di sport dove un 210mm basta e avanza – il Tamron si dimostra un’ottima lente, mentre per la fotografia di avifauna consiglio di utilizzare focali superiori ai 300 mm.

Nella fotografia ravvicinata – close-up – di insetti e fiori, il Tamron dimostra una particolare predisposizione, e riesce a regalarci ottime foto. Grazie alla minima distanza di messa a fuoco di poco meno di un metro (95 cm) e alla possibilità di utilizzare lo zoom, possiamo catturare piccoli soggetti contestualizzandoli nell’ambiente circostante o isolandoli, come potete vedere dalle due foto qui sotto.

Libellula su foglia d'ortica

Tropicalizzazione

Un’altra importante caratteristica di questo obiettivo è la tropicalizzazione, la possibilità cioè di utilizzarlo anche in condizioni di tempo instabile o in ambienti particolarmente umidi. Grazie ad una serie di guarnizioni presenti all’interno del barilotto, questo teleobiettivo ci permette di portarlo con noi in condizioni atmosferiche non troppo ottimali – un obiettivo da viaggio, come detto e ripetuto più sopra – senza troppi patemi d’animo. In montagna soprattutto, dove le condizioni meteo possono cambiare anche in maniera improvvisa, il Tamron 70-210 è un obiettivo che mi sento di consigliarvi sia per il genere paesaggistico, sia per quello naturalistico (flora e fauna locale).

Guarnizioni Tamron 70-210

E per chi invece ama il mare... anche in questo caso la leggerezza di questo obiettivo non vi farà rimpiangere l’apertura del diaframma (F/4) e vi regalerà ottimi e suggestivi scatti!

Sistema VC e sistema USD

Questo obiettivo della Tamron utilizza il sistema Dual MPC della casa nipponica. Messa a fuoco automatica e controllo delle vibrazione vengono gestite da due microprocessori.

Sistema Tamron VC e USD

Il sistema VC (Vibration Compensation) brevettato da Tamron consente di guadagnare ben 4 stop, mentre il motore ultrasonico della messa a fuoco (USD) garantisce una messa a fuoco silenziosa, veloce e precisa.

Per chi volesse ricorrere alla messa a fuoco manuale, uno switch sul barilotto, in una posizione molto comoda e funzionale, permette il veloce cambio di modalità AF - MF.

Sistema Tamron VC e USD

Conclusioni

Rispetto al suo fratello maggiore (il Tamron 70-200mm) il nostro ha da invidiare solamente la luminosità (F/4 invece di F/2.8). Lo stesso dicasi per altre marche di pari o simile focale della concorrenza. Rispetto al Nikon 70-200 F/4, il nostro Tamron, ad esempio, costa circa la metà. Questo per dire che il rapporto prezzo / qualità è davvero ottimo.

baionetta in metallo del Tamron 70-210mm

Il Tamron 70-210mm è un’ottima lente da viaggio. Peso, dimensioni e maneggevolezza sono i suoi punti di forza, senza dover per questo rinunciare a prestazioni e performance ottiche. E chi può rinunciare alla luminosità di un tele a focale fissa F/2.8 pò sicuramente pensare di acquistarlo senza paura di perdere in qualità, autofocus e nitidezza.

Caratteristiche

  • Focale 70-210 mm
  • Diaframma Max F/4
  • Diaframma Min f/32
  • Lamelle diaframma 9
  • Schema ottico 20 elementi in 14 gruppi
  • Min. distanza fuoco 0.95 metri
  • Rapporto di ingrandimento max 1:3.1
  • Diametro filtri 67 mm
  • Stabilizzazione Si, incorporata nell'obiettivo
  • Focus Motore AF a ultrasuoni (Ring-USM)
  • Paraluce In dotazione
  • Tropicalizzazione Si
  • Peso 850 g (Nikon), 860 g (Canon)
  • Dimensioni 76 x 176 mm

Foto di esempio con il Tamron 70-210mm F/4 Di VC USD

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Tamron 70-210 Di VC USD F/4

Guarda altre foto (in QHD) realizzate con il Tamron 70-210mm F/4

Altri obiettivi per fotocamere reflex